2 generazioni a tavola

 

L’Italia è famosa in tutto il mondo per la sua ricchissima e variegata tradizione in cucina che da decenni caratterizza la nostra cultura.

Ma la cucina italiana che conosciamo oggi, è sempre stata così?

Molti dei piatti della nostra tradizione sono nati solo pochi anni fa e ciò è dovuto alla crisi del dopo guerra… ora vi racconteremo come mangiavano i nostri nonni e come le abitudini alimentari sono cambiate.

Stando ai racconti dei nostri nonni, la loro cucina era più genuina dato che erano soliti mangiare i prodotti che coltivavano nei loro orti. Al contrario di come si può pensare, oggi si mangia in modo più sano poiché l’alimentazione è più varia ed equilibrata, per esempio negli anni ’50 si consumavano all’anno 20 kg di carne pro capite, invece adesso sono circa 140 kg. Il motivo principale di questo cambiamento è la prosperità economica, infatti oggi giorno quasi tutti possono permettersi di mangiare la carne più di una volta a settimana.

Naturalmente l’aumento della richiesta di cibo ha portato ad un’intensificazione dell’allevamento che ha oscurato le piccole aziende agricole d’epoca.

Il nostro obiettivo deve essere mantenere in vita le nostre tradizioni culinarie considerando i nostri nuovi sviluppi economici e gastronomici.

Giorgia Pisano, Mina Rizzi, Giulia Marzorati e Martina Sparapani.

foto da www.noinonni.it