E’ francese lo spot vincitore del concorso video di EAThink2015

In contemporanea in 12 Paesi europei, studenti e insegnanti si sono scoperti registi e videomaker. Attraverso video, testi e infografiche, in 30 secondi hanno cercato di riassumere il senso del loro impegno all’interno del progetto EAThink, promosso in Italia da Fondazione ACRA e CISV Onlus. Ad ogni classe è stato chiesto di mandare un messaggio per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’alimentazione sostenibile, dello spreco alimentare e del consumo consapevole.

Il risultato?

12 bellissimi spot, uno per Paese, che hanno passato la selezione nazionale e sono arrivati dritti dritti alla finale europea. Gli spot sono nati dall’idea dei ragazzi e delle ragazze delle scuole, che ne hanno realizzato una prima versione. Il video vincitore di ogni concorso nazionale è stato poi realizzato professionalmente, per renderne più efficace il messaggio.

Una giuria di esperti europei ha valutato i video finalisti, eleggendo il vincitore europeo che avrà il privilegio di essere tradotto e trasmesso sulle televisioni e i canali web di tutti i 12 Paesi coinvolti dal progetto EAThink2015.

Ad aggiudicarsi il titolo di migliore spot EAThink2015 è stato il video “L’Ardoise de Léo” della scuola francese Lycée des Andaines in Normandia, a cui la giuria ha riconosciuto il merito di connettere in modo efficace il problema dell’acqua al contesto locale e globale.

Il secondo posto, a pochi punti di distanza dal video francese, è stato occupato dal video realizzato dalla scuola elementare di Drenje in Croazia, che nel titolo si rifà proprio allo slogan del progetto EAThink “Eat local, think global!”.

Sull’ultimo gradino del podio, a parimerito, troviamo i video vincitori del concorso in Ungheria e in Slovenia, premiati entrambi per la loro originalità e forza comunicativa.

Qui trovi la galleria dei video che hanno partecipato al concorso, tra questi c’è anche quello italiano.

 

 

Lascia un commento