I SEGRETI DELLE ETICHETTE

rachaelfrank-rachaels-nutrition-label1Lo sai che cosa si nasconde dietro le etichette dei prodotti che mangi ogni giorno?!

Se sei curioso continua a leggere questo articolo.

L’etichetta di un prodotto è la sua carta d’identità quindi dobbiamo essere in grado di riconoscere un alimento sano e genuino da uno scadente, qui sotto troviamo la lista delle cose da guardare sull’etichetta quando facciamo la spesa.

Prendiamo come esempio i pomodorini

  • LA NATURA DEL PRODOTTO

deve venire specificato se si tratta di pomodori a grappolo, ossia in                           infiorescenze, oppure pomodori individuali.

E accanto dovete trovare il tipo: tondi, costoluti, oblunghi, ciliegini.

  • LA CATEGORIA

E’ obbligatorio  specificare se si tratta di un prodotto di categoria extra, prima o         seconda.

  • IL CALIBRO

Esprime il diametro in millimetri del pomodoro. Il regolamento europeo                   stabilisce una scala di calibrazione.

  • L’ORIGINE

E’ obbligatorio indicare solo il Paese d’origine

Nelle etichette ormai i coloranti vengono indicati tramite un codice e non viene         più espressa la materia prima da cui è ricavata.

Ad esempio il colorante E120 riportato sulle etichette del  fruttolo o del campari  è un colorante estratto da un insetto la cocciniglia.

Mi raccomando leggi bene le etichette e cerca sempre tutti i codici perché in caso di reazione allergica da coloranti o conservanti l’azienda produttrice non ne è responsabile quindi FAI SEMPRE ATTENZIONE.

 

Scritto da:Cirillo Felice, Quirino Stefano e  Sfregola Davide.

3^A INFO ITSOS MARIE CURIE