Language

  • English
  • Italiano
  • Deutsch
  • Polski
  • Euskera
  • Română
  • Português
  • Français
  • Maltese
  • Ελληνικά
  • Croatian
  • Magyar
  • Slovenian

Studenti registi per la sovranità alimentare

Studenti registi per la sovranità alimentare

EAThink2015 sta per inaugurare una grande campagna di comunicazione sulle questioni globali legate al cibo. A ideare gli spot, che andranno in onda sulle tv nazionali e sul web, non è stata una grande agenzia di comunicazione, bensì gli studenti e gli insegnanti che hanno partecipato al concorso “A qualcuno piace giusto“, realizzato con il patrocinio di Pubblicità Progresso.

In soli 30 secondi, questi provetti registi e videomaker hanno provato a riassumere il senso del loro impegno a fianco del progetto EAThink2015 e i risultati sono stati davvero sorprendenti.

Ogni classe ha usato fantasia e creatività per comunicare in modo efficace e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’alimentazione sostenibile, dello spreco alimentare e del consumo consapevole.

Una giuria di esperti ha eletto i video vincitori che, sotto la guida degli operatori di CISV Onlus e Fondazione ACRA, e grazie all’esperienza della casa di produzione Insolito Cinema, sono stati prodotti in modo professionale e saranno mandati in onda in tv e sul web fino a dicembre 2017.

Ecco i video in anteprima!

 

A qualcuno piace…troppo, affronta il tema dello spreco alimentare in modo efficace e divertente. Lo spot è il frutto della creatività della Classe I C della Scuola Secondaria di Primo Grado “Molino Vecchio” di Gorgonzola (MI), vincitrice del primo premio per la sezione Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado. Lo spot è stato rielaborato e prodotto professionalmente dalla casa di produzione Insolito Cinema.

 

Per un pugno di soia, dall’idea originale degli studenti della Classe IV G del I.I.S. Einaudi di Ferrara, si è aggiudicato il primo premio per la sezione Scuole Secondarie di Secondo Grado. Richiamando alcune atmosfere dei film western all’italiana, gli studenti e le studentesse di Ferrara hanno messo in scena un duello fra l’uomo che consuma cibo sano e gli uomini da fast food. Qui è visibile nella versione professionale, realizzata dal team di Insolito Cinema.

 

Una menzione speciale è stata conferita all’infografica No allo spreco alimentare, realizzata dalla classe V BT del I.S. Falcone di Gallarate (VA), che con poche immagini riesce a trasmettere in modo chiaro i rischi e le conseguenze dello spreco alimentare.

 

Ad aggiudicarsi il titolo europeo di migliore spot EAThink2015 è stato il video “L’Ardoise de Léo” della scuola francese Lycée des Andaines in Normandia, a cui la giuria ha riconosciuto il merito di connettere in modo efficace il problema dell’acqua al contesto locale e globale. Lo spot è stato sottotitolato per contribuire a diffondere questo importante messaggio in tutti i 12 Paesi europei che partecipano al progetto EAThink.

 

 

Il concorso “A qualcuno piace giusto” è stato realizzato nell’ambito del progetto EAThink2015 e promosso in Italia da ACRA e CISV. Oltre al contributo finanziario di Unione EuropeaFondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo, il concorso è stato realizzato grazie al sostegno di Seminario Permanente Luigi Veronelli, con il Patrocinio di Pubblicità Progresso e con la collaborazione di Festival del Cinema Africano, d’Asia e America LatinaDeAgostini Scuola e con il Festival CinemAmbiente di Torino.

Lascia un commento