Il viaggio degli Oreo

Avete mai sgranocchiato un ”Oreo”? Se sì, guardatelo con un pò di curiosità perchè ha una lunga storia, davvero interessante.

Gli Oreo sono dei biscotti famosi a livello internazionale. In realtà si tratta di due biscotti circolari al cacao, uniti insieme da uno strato centrale di crema alla vaniglia. Sono i biscotti più venduti del xx secolo. Lo slogan presente sulla confezione è in inglese ”milk’s favourite cookie” in italiano ” il biscotto preferito dal latte”. Il biscotto fu ideato nel febbraio del 1912 a New york presso la ditta Nabisco , una società Americana produttrice di alimenti. L’Oreo attuale fu messo a punto nel 1952 da William A. Turnier al fine di includervi il logo della Nabisco. In origine il biscotto era a forma di montagna/collina da qui si suppone provenga il nome Oreo , della parola greca oros che significa appunto montagna. I biscotti sono cotti in un forno lungo circa 90 metri. Gli ingredienti principali sono: zucchero, cacao magro in polvere, farina di frumento, sciroppo di glucosio fruttosio e grasso vegetale (olio di palma). La maggior parte dell’attuale produzione degli Oreo è effettuata presso la città Kraft/Nabisco a Richmond in Virginia, in Europa vengono prodotti in Spagna.

 

Nel passato…Image result for foto oreo prima confezione

FOTO OREO 1912

 

Nel presente…Image result for foto oreo prima confezione

FOTO OREO 2017

 

Gli ingredienti e la loro provenienza

Zucchero:  sugar-1304500_960_720

La canna è stata coltivata fin dall’antichità, nella nuova Guinea e nelle isole circostanti. Di qua la canna è migrata verso le nuove Ebridi, la nuova Caledonia e le isole Figi. La si ritrova più tardi nelle Filippine, in Indonesia, in Malesia, in India ed in Cina. E’ verso il III secolo a.C che i mercanti indiani e persiani iniziano ad importare lo zucchero in Arabia e in Egitto. L’etimologia della parola zucchero deriva dal Sanscrito ”Sankara” che significa sabbia.

 

Farina di frumento:corn-380823_960_720

La farina di frumento è il prodotto della macinazione del frumento. Le due varietà di frumento più comuni sono la farina di grano tenero e la farina di grano duro. La legge n° 580 del 1967 prevede che, in Italia, la pasta secca deve essere fabbricata solo ed esclusivamente con semola di grano duro. Il grano o frumento detto anche tritico è un genere della famiglia poaceae, tribù triticeze. E’ un cereale di antica coltura, l’area localizzata è tra il mediterraneo, il mar nero e il mar caspro, meglio conosciuta come mezzaluna fertile.

Grasso vegetale:  palm-oil-1022012_960_720

L’olio estratto dal frutto della palma, generalmente conosciuto come ”olio di palma” si ottiene spremendo la polpa del frutto della palma, un albero che cresce nelle aree equatoriali. Questo frutto tropicale è di colore rossastro e ha le dimensioni di una grossa oliva. Questi alberi crescono rigogliosi in presenza costante di sole, temperature tropicali e precipitazioni equamente distribuite nell’arco dell’anno. I termini di rendimento, la coltivazione di queste palme necessita di una superficie di terreno inferiore rispetto alle piante da cui si ricavano gli altri vegetali.

 

Abbiamo mappato il viaggio degli oreo

 

Clicca sulla mappa per esplorare la provenienza dei vari ingredienti.

screen-shot-2017-03-09-at-15-10-48

Scritto da: Alessia, Sara, Roxandra

Photo Credits: Vecteezy